GLI INSEGNANTI

Gennaro Ponticelli

Ilaria Cassanmagnago

 
 

Lo strumento magico

Lo strumento magico è il nostro corpo. Esso si può trasformare, può andare lento o veloce, essere grandissimo o piccolissimo e altre mille cose ancora.  In questo incontro i bambini accompagnati da un genitore avranno l’opportunità di prendere confidenza con il proprio strumento magico (il proprio corpo) e trasformarlo e coccolarlo attraverso delle dinamiche teatrali pensate e sviluppate apposta per esser condivise con un genitore.
Attraverso il gioco lavoreremo su:
- conoscenza del corpo (segmentazione, spostare il focus al di fuori dell’asse corporeo, dare importanza alla mobilità fine);
- conoscenza degli elementi della Motion: (spazio, tempo, dimensione, forma);
- ritmo;

 

Mamma/papà…giochiamo al teatro?

Un tempo di scoperta. Una bolla magica in cui vivere per qualche ora. Un’occasione di condivisione di un tempo presente attraverso un percorso di scoperta contraddistinto da infinite possibilità. Questo laboratorio vuole essere, un tempo dove giocare insieme, sperimentare, osare, conoscersi dando al genitore e al figlio un’occasione di scambio e di conoscenza di sé nuova.
Attraverso il gioco lavoreremo su:
- conoscenza degli elementi del movimento e del suo ritmo (spazio, tempo, dimensione, forma)
- sviluppo di relazioni (attore con se stesso, attore con attori, attore con oggetti)
- attenzione ed energia del gruppo
- improvvisazione / composizione (passaggio dall’immaginazione alla creatività)